Come può un territorio essere accogliente per le imprese e sostenere l’innovazione? Un workshop promosso dal Comune di Cascina ha messo a confronto aziende e amministratori locali, per fare il punto sulla situazione e valorizzare scelte e investimenti fin qui fatti.
Insieme alle categorie economiche come Confcommercio e Cna, molti imprenditori hanno raccontato la propria esperienza nei più vari settori:  dal fast food all’arte orafa, dalla canapa alla tecnologia, dalla cultura alla nautica.
“Se a Cascina nel 2015 sono nate 68 nuove imprese – ha dichiarato il sindaco Alessio Antonelli – è perché l’amministrazione pubblica si è data tre obiettivi: legalità, velocità e certezza delle regole”
Per attrarre nuovi investimenti servono anche aree adeguate e quindi il coraggio di guardare avanti.  “Infatti – ha continuato Abtonelli – è necessario per far sì che il territorio sia pronto al momento giusto, ampliando la zona artigianale e il Polo Scientifico e Tecnologico di Navacchio”
All’incontro ha partecipato anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che è arrivato dopo aver celebrato lo straordinario risultato della misurazione delle onde gravitazionali ottenuto dal laboratorio Ego, che proprio nel Comune di Cascina ha sede.
“La Regione – ha detto Rossi – intende continuare a sostenere la ripresa economica ma anche spingere perché il lavoro sia al primo posto dell’agenda politica nazionale”
A Cascina Rossi ha anche annunciato un’iniziativa del tutto nuova che la Regione sta preparando per aiutare finanziariamente le attività commerciali e produttive: un provvedimento di microcredito che potrà fornire fino a 25 mila euro quanti ne faranno richiesta presentando un semplice progetto di poche pagine