Al  via domenica 14 maggio alle 9,30 presso il Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli la seconda edizione di ‘Salute è..muoversi in libertà’ la camminata/marcia non competitiva aperta a tutti e dedicata alle donne e a chi le rispetta. Un titolo che è anche uno slogan sull’importanza della ‘libertà’ per le donne in tutte le sue declinazioni relative al benessere ed alla salute. Un luogo naturale come il Parco di San Rossore per porre l’accento sul rispetto per l’ambiente e la sua qualità, elemento indispensabile per la salute di tutti e di cui la società intera deve farsi carico.

Organizzato da DonnaeSalute in collaborazione con con la ASD Polisportiva Pisanova e con il Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, il raduno si tiene, come l’anno scorso, presso l’Ippodromo San Rossore (Pi) con partenza alle ore 9,30. E come l’anno scorso, la partecipazione è aperta a tutti e tutte ed è gratuita per le persone con disabilità (e per chi le accompagna) e per i giovani fino a 26 anni. Per gli altri è previsto un contributo volontario di 5 euro.

Nella sua prima edizione 2016 l’iniziativa ha raccolto ben 1.000,00 euro devoluti all’Associazione Senologica Internazionale (ASI), a cui saranno devoluti ugualmente i proventi della ‘camminata’ 2017.

TeleGalileo è partner dell’iniziativa

L’evento si inserisce nel calendario 2017 di ‘DonnaeSalute. Un ponte fra buone pratiche’, progetto autofinanziato ideato da NOIDONNE (giornale storico dei movimenti femminili e femministi) e da tre associazioni (Salute&Genere, NoidonneTrePuntoZero, Woman to be) il cui cammino è iniziato dal Senato della Repubblica nel giugno 2015 e ha organizzato circa 20 eventi in altrettante città.

Le organizzatrici – come si legge dalla nota stampa – mandano un caldo invito alla più larga partecipazione avendo pensato l’appuntamento come un’occasione di socializzazione nella natura, con “donne, uomini, bambine e bambini che possono scegliere l’andatura che preferiscono e che possono partecipare anche con biciclette, passeggini, pattini o monopattini. Dedichiamo questa iniziativa alle donne e a chi le rispetta perché è consapevole della loro importanza!”

(info: www.donnaesalute.org – www.noidonne.org)